top of page

Superbonus: detrazioni fino a 20 anni - piattaforma per i crediti bloccati


L’allungamento fino a 20 anni della detrazione del superbonus è stato annunciato stamattina dal ministro dell’Economia e Finanze Giancarlo Giorgetti. “Io sono assolutamente favorevole al sistema delle detrazioni: 5, 10 anche 20 anni. Il principio è che non si debba passare necessariamente dal sistema della cessione che è fallito e che ha mandato in tilt il sistema delle banche e di chi devono acquistare”.


Per non far perdere i bonus a chi ha fatto i lavori nel 2022 ma non ha ancora trovato un soggetto al quale cedere il credito, e quindi non riesce a inviare entro il 31 marzo 2023 la comunicazione all’Agenzia delle Entrate, un emendamento riformulato del relatore, Andrea de Bertoldi (FdI), darà 8 mesi in più di tempo a chi si trova in questa situazione: la cessione dei crediti potrà quindi essere comunicata all’Agenzia delle Entrate fino al 30 novembre 2023 con la ‘remissione in bonis’, cioè pagando una sanzione di 250 euro.


Crediti bloccati: piattaforma

Il ministro Giorgetti poi ha annunciato la messa a punto di un sistema, “una specie di piattaforma”, che dovrebbe permettere di smaltire tutto l’arretrato. Nella piattaforma, secondo l’annuncio, dovrebbero essere coinvolte alcune delle più importanti Società partecipate pubbliche, disponibili alla compravendita dei crediti che le banche non riescono ad assorbire.

24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page